Amare è: Io amo te – mi dono a te!
Usare è: Io Prendo te per quanto serve a me!
L’essere umano che ha in sé la convinzione che per essere amato deve fare qualcosa, non si sentirà mai amato, ed in effetti non lo sarà, si sentirà continuamente schiavo, dipendente, privato, sbagliato, ed il perché è che questo non è amore, ma bensì usare l’altro per un proprio scopo.
amare un'altra cosa. Amare un’altra cosa. Espelho quebrado 300x271
Se hai nella mente questa dinamica, che ti fa sentire di dover fare delle cose per ricevere amore, vuol dire che non sai nemmeno chiedere, quindi non sai prendere.
Ti è stato tolto il diritto all’amore.
Il diritto a sentirti giusta/o.
Infatti ti senti sbagliata/o.
Avendo una costruzione mentale riduttiva del tuo valore, potrai avere spesso la sensazione che qualcuno ti faccia sentire sbagliata, quando sei con il tuo compagno, tuo figlio, la tua compagna, tua madre, o magari un collega e conseguentemente ti verrà spontaneo lasciarti prendere piuttosto che invece prendere te stessa/o ciò che è più funzionale per la tua vita, sia se si parli del proprio compagno, il lavoro, la vita e l’amore.
amare un'altra cosa. Amare un’altra cosa. capacitaamare01 300x200
Potresti rivivere una inarrestabile ciclicità, che porta in basso invece che elevarti oltre quanto sei già,  perché non ti è stato permesso di prenderti ciò che ti spettava di diritto.
Così la vita ti ha privato di ciò che ti serve per soddisfare i tuoi bisogni, privato di sentire che i tuoi bisogni hanno il diritto di essere appagati, privato dell’amore e tu devi fare una sola cosa per cambiare questa realtà interiore: Ribadire la naturalezza del tuo avere e del prendere.
L’amore è il mio meglio per te a prescindere.
Il meglio che ho che serve a te e viceversa.
Il nostro io che ad un certo punto non basta più e va’ nel sé, in un atto spirituale ed immorale, in quanto il senso morale in una relazione la uccide, relegandone la spontaneità ad un modello sociale, tipico esempio sono le relazioni ben pensate del modello borghese.
Amare è l’origine dell’andare nell’altro, ecologicamente a quello che serve all’altro.
L’amore è universale!
Un amore nato liberò che affonda le sue radici nell’impulso profondo, nel desiderio colto in se stessi, nel diritto di prenderlo e nell’appagamento di esso, come unico nostro vero bene, un amore indispensabile, rivoluzionario perché è esattamente ciò che serve a te.
amare un'altra cosa. Amare un’altra cosa. amore frasi 300x269
Anche i più grandi maestri lo hanno sempre sostenuto, eppure sei circoscritto in: Ti amo perché sei il mio compagno, ti amo perché sei mio figlio, mia sorella, mio fratello etc.
Schiavo ancora.
Privato.
Vuoto.
Dipendente.
Sbagliato.
amare un'altra cosa. Amare un’altra cosa. senso di colpa 225x300
Sono tutte limitazioni dettate da una società che ti priva nel liberare i tuoi istinti, perché quando provi amore e lo liberi, esso si ingrandisce, cresce e si espande e con esso il tuo Sè interiore.
No, io ti amo a prescindere, ma amo chi sa amarmi per quanto valore potrà aggiungere a me stessa.
Un lavoro di
Carolina Scinnimanco
amare un'altra cosa. Amare un’altra cosa. carolina Scinnimanno 240x300
Coach dei bimbi e dei genitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *